Cosa accade quando siamo al cospetto della bellezza? Cosa succede dentro di noi a livello chimico quando guardiamo un bel volto, un corpo armonioso, un fiore meraviglioso, un albero colmo di frutti, un’opera d’arte, oppure quando ascoltiamo il Rondò alla Turca di Mozart? Come mai, tutti – o quasi – rimangono affascinati di fronte alcune espressioni – artistiche e non – che comunemente definiamo “belle”, indipendentemente dalle differenze di cultura, razza e religione?

Questi sono gli interrogativi della Neuroestetica, una branca delle neuroscienze, fondata dal neurobiologo Semir Zeki, a Londra, secondo il quale presto si conoscerà il motivo scientifico che si cela dietro questo meraviglioso mistero.

Cosa avviene quando ci identifichiamo con la bellezza? Questa è un’esperienza, forse inenarrabile, ma alla portata di tutti, che, almeno una volta nella vita, chiunque ha provato.

Un paio di anni fa, in occasione di una réunion dedicata ai trainer di yoga della risata, ho avuto modo di conoscere una persona speciale. Il suo nome è Elisa Bonandini ed è una beauty coach e consulente di immagine. Il suo lavoro è rivolto a chi vuole migliorare la sua immagine on e off line.

Quando venne presentata, durante l’incontro di formazione, la prima cosa che feci fu una smorfia: nella mia mente associai la cura dell’immagine con l’apparenza e la superficialità. Non mi predisposi bene ad ascoltarla. Nonostante questo, Elisa conquistò la mia attenzione e il mio cuore e continua a farlo tutte le volte che leggo i suoi articoli per Donna Moderna o per il suo blog personale, nel quale scrive di Stile, Make-up, Bellezza e Lifestyle e in tutte le occasioni che ho di incontrarla di persona. (Per seguire Elisa Bonandini –> http://www.elisabonandini-imageconsulting.com/).

In quella prima occasione venni a conoscenza di come, tra le varie attività, Elisa si occupasse di donare il suo servizio presso alcune associazioni no profit, insegnando alle donne malate di tumore a prendersi cura del proprio aspetto. Fu allora che dentro di me si accese una lampadina e capii, grazie ad Elisa, due cose importanti: prima di tutto che non è l’immagine ad essere superficiale, ma lo è – eventualmente – lo sguardo di chi la osserva; in secondo luogo ho ri-scoperto che curarsi è sinonimo di amarsi…e, inevitabilmente, quando ci si ama, ogni singola cellula del nostro corpo – a livello chimico – si lascia sommergere dagli effetti benefici di quello stato emotivo, predisponendosi ad accogliere meglio le cure mediche, dunque alla guarigione.

Curare la propria esteriorità oggi, nell’era dell’immagine, è una pratica spirituale vera e propria. Siamo un tutto unico – mente, corpo, emozioni – indipendentemente dal fatto che tu ne sia consapevole o meno. La bellezza ha un enorme potere evolutivo, perché crea armonia e sinergia tra le parti. Ciò che divide, al contrario, è solo apparenza.

La bellezza nelle cose esiste nella mente di colui che la contempla

– Hume –

L’apparenza inganna quando è fine a se stessa. Focalizzare l’attenzione sulla  cura dell’immagine aiuta ad indagare la propria interiorità e permette una crescita personale, oltre che contribuire alla propria coerenza e fedeltà a se stessi.

Se hai la fortuna di poter far coincidere le tue passioni con la tua professione, ti sarai accorto di come, ogni parte di essa ti risulti gradevole e di come, inevitabilmente, tale positività e bellezza sia la caratteristica principale del prodotto finale che tu offri al pubblico. La bellezza che hai dentro, tradotta in termini di passione e interesse, si stampa come il marchio di fabbrica della tua attività su ciò che offri all’esterno: è riconoscibile e apprezzata come sinonimo di coerenza.

Tale caratteristica non è acquistabile con il denaro: o ce l’hai o non ce l’hai. Ecco che, scoprire il motivo per cui si è venuti al mondo, la propria missione, il proprio scopo, non è soltanto un puro esercizio spirituale, fine a se stesso, ma è ciò che contribuisce ad alimentare la bellezza dentro di sé per poterla restituire, diffondendola, nel mondo.

L’umanità può vivere senza la scienza, può vivere senza pane, ma soltanto senza la bellezza non potrebbe più vivere, perché non ci sarebbe più niente da fare al mondo! … La scienza stessa non resisterebbe un minuto senza la bellezza.
– Fëdor Dostoevskij –

La ricerca della bellezza accomuna tutti in natura: ne siamo attratti, eccitati, ammaliati, consolati, ispirati, incoraggiati. Ognuna di queste emozioni ha il potere di rivelare a noi stessi ciò che siamo da un punto di vista differente e quindi di evolvere nella propria poliedricità, esattamente come fossimo davanti ad uno specchio.

Quando ci si prende cura della propria immagine, si impiega tempo ed energia a valorizzare e espandere l’espressione estetica della gentilezza che dimora in noi, in modo che sia visibile anche dagli altri. Quello che avviene è esattamente come predisporre dei magneti in modo che creino un campo energetico coerente: valorizzando la propria bellezza, anche il dentro ne risente e persino lo sguardo rivolto fuori comincerà a comportarsi come quando, davanti allo specchio, si minimizzano i difetti e si accentuavano i punti di forza.

Ho sognato la bellezza per lo più a occhi aperti. Ho sognato di diventare tanto bella da far voltare le persone che mi vedevano passare.
– Marilyn Monroe –

La natura esprime la propria saggezza e l’armonia che è insita dentro ogni singola sua parte attraverso la bellezza. Che non è perfezione simmetrica, piuttosto armonia musicale.

Concludo invitandoti a coltivare la bellezza in ogni sua forma e declinazione, preoccupandoti di abbinare una fine acconciatura ad armoniosi pensieri, un rossetto luminoso a parole che sappiano illuminare lo sguardo di chi le ascolta, un abbigliamento elegante ad un’anima coerente e piena di coraggio.

Rosalba De Amicis

 

Annunci

2 thoughts on “#labellezzachelasciailsegno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...